You are here

Alla "Lampada magica" sviluppata da FBK il premio “Nostalgia di Futuro” 2013

News date: 
Saturday, 26 October, 2013

Consegnato ieri a Roma, presso la sede dalla FIEG, il premio all’innovazione “Nostalgia di Futuro" 2013 assegnato al progetto dedicato all'interazione con ragazzi con sindrome autistica, sviluppato dall'Unità di ricerca "i3" del Centro IT della Fondazione Bruno Kessler di Trento. 

Michele Marchesoni,  Massimo Zancanaro (ricercatori FBK) e Cristina Molinatti  (terapista e consulente FBK) hanno sviluppato uno strumento per aiutare terapeuti ed educatori a mettersi in relazione con bambini che presentano disturbi legati allo spettro autistico. La ricerca, condotta nei laboratori dell'Unità "i3" (Intelligent Interfaces & Interaction) del Centro Information Technology, vede la collaborazione di vari partner internazionali che operano nel settore delle interfacce persona-macchina.

A prima vista sembra una normale lampada da scrivania, ma la “lampada magica” ha una peculiarità: all’interno è stata inserita una telecamera che riprende quanto si svolge sul piano di lavoro. Quando viene posizionato un foglio di carta, la telecamera intercetta ogni operazione che si compie e la invia ad un computer collegato ad essa, su cui è stato installato un software che consente di gestire le interazioni tra gli operatori e i bambini. Per mezzo di oggetti fisici che riproducono le icone tipiche dei registratori (ad esempio, "play", "stop", "pausa"), la lampada puo essere usata per registrare le voci e farle riascoltare. Chi utilizza il sistema può quindi interagire con le immagini disegnate su un foglio di carta, elemento già flessibile ed adattabile, e utilizzarlo per comunicare con altri. Il percorso educativo per bambini sullo spettro autistico si arricchisce dunque di questa nuova funzionalità che permette ai terapisti di mettersi in gioco e coinvolgere maggiormente i ragazzi.

Tutte le interazioni sono conservate in una banca dati a disposizione del terapista per ulteriori analisi. “Questa innovazione arricchisce il modo di lavorare dei terapisti - spiega Zancanaro, responsabile dell’Unità i3 di FBK – perché adatta la tecnologia ad un contesto usuale, cogliendone i vantaggi pur senza subirne le imposizioni".

Il sistema è stato ulteriormente affinato grazie a dei finanziamenti europei, con una sperimentazione sul campo effettuata presso il presidio sanitario "San Camillo" di Torino che ha coinvolto, in un arco di tempo di circa 8 mesi, una quindicina di ragazzi.
La collaborazione europea ha permesso di integrare altri strumenti sviluppati dal Politecnico di Milano e, attraverso il supporto dell’EIT ICT LABS (Istituto europeo per l’innovazione e la tecnologia), si esplorano diverse strade per portare questa innovazione sul mercato.

Giunto alla quinta edizione, il premio “Nostalgia di Futuro” 2013, organizzato dall’Associazione “Amici di Media Duemila” in collaborazione con la Fieg (Federazione Italiana Editori Giornali) e l’Osservatorio TuttiMedia, è dedicato alla memoria di Giovanni Giovannini, per un ventennio presidente della Fieg e fondatore di “Media Duemila”. Si tratta di un prestigioso riconoscimento ideato per far emergere – e portare all’attenzione della pubblica opinione – persone, enti, società e organizzazioni che abbiano contribuito, con idee, progetti e realizzazioni, al progresso.